IT

Inclusione sociale dei disabili?
Senza se e senza ma, basta che...

Comitato direttivo

Presidente: Romolo Pignone

Dall'età di nove mesi è affetto da tetraparesi spastica dopo aver contratto una encefalite post vaccinaria. La disabilità lo ha reso costantemente dipendente dagli altri e lo obbliga a seguire con assiduità la fisioterapia, in quanto il disturbo neurologico contrae ininterrottamente la musculatura del torace e degli arti.
Fortunatamente però le lesioni cerebrali hanno interessato esclusivamente la parte motoria. Trasferitosi con la madre a Lugano dal 1984, dopo un brevissimo periodo trascorso in istituto, frequenta le scuole fino a studiare Scienze della Comunicazione nell'allora neonata Università della Svizzera italiana.

Vice-Presidente: Luca Bernasconi

Nato e cresciuto a Lugano, dopo la licenza in diritto a Friborgo consegue il brevetto d'avvocato e il Master in Compliance Management. Il fil rouge sia professionale che privato è quello del teamwork e delle idee innovative. L'aspetto sociale nasce e si sviluppa grazie alla conoscenza di un personaggio impagabile e solare come Romolo, fondatore e promotore della Fondazione Romulus.
Attualmente mi occupo di diritto bancario e di Compliance.

Nel consiglio direttivo: Emanuela Ravetta Ruini

Nata e cresciuta a Milano consegue il Diploma d'Istituto Magistrale presso l'Istituto Suore Angeliche di Milano e frequenta poi dei corsi di marketing e di commercio estero.
Il filo conduttore della sua carriera professionale è stato il settore commerciale nei suoi differenti aspetti quali vendita, trading e acquisti prevalentemente nel settore chimico.
In qualità di area manager ha spaziato dai Paesi dell'area mediterranea a quelli africani, per passare al Medio Oriente ed e al Centro e Sud America.
L'evoluzione dei mercati e l'innata predisposizione ad ampliare le conoscenze l'hanno stimolata ad approfondire tematiche inerenti il marketing e la comunicazione, soprattutto istituzionale. Quest'ultima finalizzata da un rapporto di collaborazione con un'agenzia di comunicazione cooperante con un primario quotidiano finanziario italiano. Attualmente collabora con una società che opera come broker di commodities.

Sempre più spesso le prestazioni fornite dalle assicurazioni sociali e dalle casse malati svizzere non sono sufficienti a coprire il fabbisogno di cure terapeutiche per diverse persone afflitte da disabilità gravi e da malattie croniche. Attraverso il sostegno finanziario e logistico, l'obiettivo principale della nostra fondazione costituita formalmente nel luglio 2007, è quello di aiutare le persone a mantenere un buono stato di salute, condizione pressochè indispensabile per poter trascorrere una vita dignitosa.